Il concetto di comunità in Marx

apr 16th, 2010 | Di | Categoria: Idee e proposte

di Stefano Moracchi

karl_marx_croppedIn questo scritto cerco di proporre una lettura della comunità marxiana attraverso l’indagine filosofico-politica “attuazionista”. Opererò una distinzione tra il concetto di Idea e quello di Opinione in base al valore che essi assumono nei rapporti sociali e in che modo essi sono determinanti per la costituzione dei rapporti stessi. Quando Marx parla di comunità e, in special modo, di comunità umana (Gemeinwesen), descrive ciò che non può essere valorizzato nella società capitalistica, o meglio, cerca di esprimere un valore che risulta nascosto attraverso i rapporti di scambio tra le merci?

Per rispondere a questa domanda cercherò di non operare una distinzione di maniera tra il Marx giovane e il Marx maturo, oppure il Marx filosofo e il Marx scienziato, o come alcuni, distinguendo l’idealista giovane-hegeliano e il materialista storico. Che effettivamente vi siano state queste posizioni temporali o evoluzioni intellettuali è cosa ovvia, ma in Marx anche ciò che ovvio pone necessariamente dei problemi, che sono poi in fondo delle conseguenze alla scelta interpretativa.

Ciò che ha portato al Marx maturo è stata una ricca produzione teorica che è consistita nella scrittura di tre libri di critica all’hegelismo, due libri di critica al socialismo e quattro libri di critica all’economia politica. Critica all’economia politica che si ritrova nel sottotitolo dell’opera principale, Il capitale, e non a caso.

Continua: Il concetto di comunità in Marx

Tags: , , , , , , ,

Lascia un commento