L’Italia, un Paese senza sovranità e senza democrazia. Intervista con il Prof. Costanzo Preve*

    di Costanzo Preve/Luigi Tedeschi – 11/01/2008       1)  La costituzione italiana, emanata a seguito della fine della 2.a guerra mondiale, la caduta del Fascismo e il mutamento istituzionale dalla monarchia alla repubblica, costituì la carta fondamentale del nuovo stato italiano. Tuttavia gli elementi di continuità in essa contenuti, rispetto all’ordine istituzionale preesistente, prevalsero [...]

Teoria e critica

Contro il “politicamente corretto”

 «Elementi di Politicamente Corretto. Studio preliminare su di un fenomeno ideologico destinato a diventare in futuro sempre più invasivo e ...

L’intreccio patriarcato-capitalismo libero dai marxismi

  Questo saggio è stato ampiamente discusso nella redazione ed è solo la prima parte di una riflessione più ampia che ...

Il comunismo come “potenzialità ontologica”

Il comunismo come “potenzialità ontologica” Breve saggio sul marxismo critico di Costanzo Preve di Gabriele Rèpaci   «Il recupero della filosofia significa recupero dello ...

Il concetto di filosofia di Preve

    Pierluigi Fagan Giunto alla stretta finale del suo opus magnum (Una nuova storia alternativa della filosofia, Petit plaisance, 2013 ), C. ...

IL MARX DI SINISTRA ED IL NIETZSCHE DI DESTRA

Costanzo Preve L’inquadramento storico del periodo Il 1871 vide tra marzo e maggio la nascita, lo sviluppo e la distruzione della ...

Pubblichiamo una lettera, scritta originariamente in lingua francese, del filosofo Costanzo Preve

Pubblichiamo una lettera, scritta originariamente in lingua francese, del filosofo Costanzo Preve, recentemente scomparso, datata Giugno 2009 e mai tradotta ...

Comunismo e comunità

  di Costanzo Preve   Possiamo ancora mantenere il termine “comunismo”, al di là del fatto che questo termine è stato abbondantemente “usurato” ...

JEAN-JACQUES ROUSSEAU E LA FILOSOFIA CLASSICA TEDESCA : UN PROBLEMA CRITICO APERTO.

 di Renato Pallavidini   Nel corso di una delle sue brillanti lezioni su Fichte –nel 1977-, Francesco Moiso, che mi fu indimenticato ...

L’eredità intellettuale di Louis Althusser (1918-1990) e le contraddizioni teoriche e politiche dell’althus

Costanzo Preve 1. L'insegnamento di Louis Althusser è stato un fenomeno culturale molto importante negli anni Sessanta e Settanta. Oggi è ...

“Marx e la follia del capitale”

  “Marx e la follia del capitale” – un confronto fra Harvey e Critica del valore In Marx e la follia del capitale, Harvey si imbatte nella Critica del valore ma evita il confronto di Giordano Sivini Harvey si auto colloca nell’alveo marxista “radicato nella relazione di classe tra capitale e lavoro”.1 Entro questa tradizione opera una [...]

IL BUCO NERO DELL’ISLAM. (2/2)

  Pierluigi Fagan [ Proveniamo da questa prima parte del ragionamento. In questa seconda parte scenderemo dalle premesse storico-strutturali dell’Islam, alla più stretta attualità incarnata da quel Isis di cui molto si parla e discute. Per la completezza del ragionamento si consiglia di leggere anche le note, sopratutto l’ultima.] PARTE SECONDA: Il potere di ridurre il Molteplice ad Uno. [...]

Sulle “operations” di Mezzadra-Neilson

di Toni Negri Recensione letta alla riunione di EuroNomade, Bologna, 15 marzo 2019   Nel Capitale, il “modo di produzione capitalista” è dato in una postura definitiva, è lì. Nei Grundrisse, invece, Marx introduce un discorso su Die Formen(che precedono la produzione capitalista) proprio nel momento nel quale dovrebbe passare dalla definizione della teoria del plus-valore (punto centrale e scoperta [...]

Wardruna, Selvik: ‘Strappiamo la cultura nordica pagana dalle grinfie dell’estrema destra’

Maria Teresa Balzano La percezione che buona parte del pubblico ha del filone neofolk è che tutte le band siano strettamente legate all’estrema destra e, proprio per questo motivo, tanti musicisti hanno preso pubblicamente una posizione contro i movimenti politici nazionalisti e fascisti. Il progetto Wardru, opera del musicista e storico Einar Selvik, è uno dei [...]

Il populismo come sintomo

Libera Mazzolenti, Luca, II – 49, 1977, fotografia con intervento tipografico e grafico, cm 30×40,5 Il populismo come sintomo Lottare per un popolo che manca Continuamente invocato per mettere in guardia ora dal «pericolo» rappresentato dall’azione di nuove forze di sinistra in Grecia o in Spagna, ora da «euroscettici», ora dalla crescita di vecchie e [...]

Siria: formazioni e schieramenti in campo

  Comitato del Martire Ghassan Kanafani   Il perché di questo approfondimento Partiamo da un concetto: a rendere finora intrattabile la “guerra alla Siria” è stata, principalmente, la quantità di soggetti armati, sia formali che informali, coinvolti nella destabilizzazione della Repubblica Araba Siriana, a cui va sommata la variabilità dei loro rapporti reciproci e, non [...]

Quando il cosmo brucia

  Quando il cosmo brucia La filosofia degli anni Ottanta secondo Tommaso Ariemma   Alfredo Jaar, Studies on Happiness (1981). Massimo Villani Apprendere il proprio tempo in pensieri: questo il compito che, secondo Hegel, si intesta il filosofo. Per la verità, Hegel si occupa poco di ciò che fanno i filosofi, molto di ciò che [...]

L’invenzione dei cospirazionisti e la guerra della CIA contro il giornalismo indipendente

 ‘’Per capire chi vi comanda basta scoprire chi non vi è permesso criticare’’ Voltaire    Complotto: triste storia di un non concetto giornalistico (Prima parte)   Le centrali della disinformazione capitalista sono solite bollare in quanto teoria del complotto le analisi che esulano dalla versione ufficiale dei fatti offerta dai governi. Per questo motivo le ricerche [...]